Il caffè: un toccasana


Quale proprietà del caffè agisce meglio su di te?
Molto spesso ci sentiamo dire che bere troppo caffè fa male, e allora tendiamo a non esagerare poiché le dicerie comuni affermano che l’eccesso di caffeina provoca effetti come: stress o tachicardia nella maggior parte dei casi. Di sicuro bisogna sempre stare attenti agli eccessi in quanto ogni tipo di cibo o di bevanda se consumata in quantità superiori rispetto a quanta ne dovremo assumere, non fa bene.

Ritornando al caffè, la verità è che una media di 3 dosi in tazzina giornaliere sono nella norma; i dieci buoni motivi per bere caffè sono che:

  • 1) è un ottimo antiossidante,
  • 2) il profumo del caffè al mattino ci fa sentire più rilassati e pronti per affrontare una nuova giornata,
  • 3) aiuta a controllare i movimenti dei malati del morbo di Parkinson,
  • 4) contribuisce a mantenere sano il fegato evitando di ammalarsi di cirrosi epatica,
  • 5) diminuisce le tendenze suicide in alcuni soggetti a rischio,
  • 6) evita il rischio di tumore alla pelle (beneficio importante soprattutto per le donne),
  • 7) migliora le capacità fisiche degli atleti soprattutto per coloro che devono affrontare gare di lunga durata,
  • 8) bere caffè aiuta coloro che hanno una propensione verso la malattia del diabete.

Gli ultimi due benefici però sono quelli che forse colpiranno più facilmente l’attenzione di molte persone ovvero:

  • 9) i benefici positivi sul cervello,
  • 10) gli effetti positivi sull’umore.

In che modo il caffè agisce positivamente sul cervello?

Una tazzina di caffè aiuterebbe a migliorare le funzioni cerebrali sin dal mattino, dal momento stesso in cui ci svegliamo e sentiamo il profumo del caffè, i nostri recettori ne hanno un beneficio: avvertiamo subito la sensazione di stare svegliandoci. Inoltre per coloro che hanno una predisposizione verso la malattia dell’Alzheimer, bere caffè è un vero toccasana poiché a quanto pare aiuterebbe a tenere attiva la memoria temporale ed inoltre stimola l’intelligenza mantenendola sempre attiva.

Bere caffè rende più felici

A quanto pare anche questa affermazione pare vera in seguito ad uno studio fatto dal National Institute of Health, pare che bere caffè aiuti a diminuire del 10% la possibilità di sentirsi depressi; questo effetto è difatti dato dalla proprietà antiossidante della caffeina. La differenza tra il caffè d’oltreoceano e quello italiano, nello specifico napoletano è data però dal carattere del caffè.

Il caffè italiano è molto più forte, l’espresso Italiano è consigliabile difatti non assumerlo in quantità elevate poiché l’effetto sveglia è immediato; scegliere la qualità migliore di caffè è importante, per cui opta per la miglior miscela di caffè per avere il massimo del gusto e della qualità, scegli caffè barbera.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.