Un dato simbolico sui conti correnti: le operazioni online superano quelle in filiale


I dati dell’Osservatorio sui Conti di Deposito e sui Conti Correnti realizzato da Confrontaconti.it parlano chiaro: la maggior parte degli italiani preferisce effettuare le operazioni bancarie online piuttosto che in filiale.

La ricerca si basa principalmente sul secondo semestre del 2014, periodo compreso tra i mesi di luglio e dicembre.
Stando a questi dati, il numero di famiglie che non possiede almeno un computer, uno smartphone o semplicemente un tablet, sta decisamente diminuendo. Ormai potrebbe non stupirci neanche la vista di una persona anziana che utilizza regolarmente social network e servizi di messaggistica istantanea.

Sono indiscutibili i benefici e i vantaggi legati all’uso della tecnologia nei vari settori della vita e delle attività umane. Il mondo si sta gradualmente abituando alla presenza sempre più indispensabile ed efficace della rete. Appunto, con questa grande crescita del settore dell’informatica e della tecnologia, tutti coloro che offrono un servizio hanno dovuto adattarsi alle richieste dei consumatori, introducendo la possibilità di effettuare acquisti e operazioni online, di richiedere informazioni tramite chat e siti internet specializzati, e molti altri servizi.

Al centro di questa ondata di innovazione si sono ritrovate anche le banche e gli enti finanziari, che hanno quindi messo a punto una serie di strumenti e software per garantire ai propri clienti la possibilità di effettuare la maggior parte delle operazioni direttamente online.

Sembrano lontani i tempi in cui era indispensabile armarsi di pazienza e attendere il proprio turno agli sportelli delle filiali anche per poter effettuare un semplice bonifico. Oggi, infatti, è possibile accedere alla propria pagina personale, direttamente dal sito della banca, per visualizzare l’estratto conto, per fare acquisti, pagare bonifici e tasse, e persino per ricaricare il cellulare.
Il tutto, comodamente da casa propria. Un fattore fondamentale, soprattutto considerando la larga fetta di correntisti che proprio non ha la possibilità di assentarsi dal lavoro per recarsi alle filiali della banca.

Probabilmente sono proprio questi i fattori che hanno reso possibile la grande diffusione dei servizi online, a discapito di quelli nelle filiali, proprio come è emerso dalle ricerche di Confrontaconti.it.

Nell’ambito dello stesso Osservatorio sono stati registrati in maniera approfondita diversi dati riguardo più settori.
In particolare, è emerso chiaramente che i risparmiatori che hanno scelto di affidare il proprio denaro a un conto deposito hanno un’età superiore ai 55 anni e vivono soprattutto al Nord. Queste informazioni potrebbero quindi avvalorare l’ipotesi secondo cui i conti deposito siano vantaggiosi soprattutto per i padri di famiglia che desiderano garantire un certo “gruzzoletto” per i propri figli, ma anche per chi ha accumulato una discreta somma di denaro lavorando per diversi anni.
Sempre in merito ai conti deposito, secondo l’Osservatorio promosso da Confrontaconti.it è stato dimostrato anche che l’importo affidato alle banche è aumentato rispetto alla prima metà del 2014, con un valore medio compreso tra i 20.000 e i 50.000 euro.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.