Grandi brand a piccoli prezzi: realtà o fantasia?

cambio merce pubbicitario

Quante volte navigando su internet ci siamo imbattuti in pubblicità di siti che sponsorizzavano marchi costosissimi con sconti strepitosi?
Una tra i primi store on line è Shopping Tale che mette a disposizione una vasta scelta di prodotti firmati scontatissimi.
Potrebbe sembrare impossibile comprare articoli di brand famosi con uno sconto dal 40% al 70%, ma questa è una realtà da molti anni.
Si tratta di una nuova dinamica commerciale, ideata per far fronte alla crisi economica di cui sentiamo parlare da anni.
Il concetto fondamentale, richiama quello antico dello scambio merci, il baratto, che si usava quando ancora non esisteva la moneta, andando incontro alle esigenze di due o più soggetti.
Con il baratto infatti, l’ individuo dava una parte di ciò che possedeva in cambio di altro, permettendo a tutti di avere un pò di tutto.
Oggi con le dovute differenze, è chiaro, il baratto è tornato di moda in molti campi, uno di questi è il cambio merce pubblicitario.

IL CAMBIO MERCE PUBBLICITARIO: COS’E’

Il cambio merce pubblicitario si basa su un sistema di Advertising innovativo (Adv).
L’Adv è un modello di business incentrato sulla pubblicità. Il prodotto viene distribuito gratuitamente o sottocosto e finanziato da inserzioni pubblicitarie che sono ospitate dal sito. Il modello deve esser messo a punto in modo che raggiunga un vastissima visualizzazione, in modo che gli investitori ne siano attratti.
Il primo esempio di Adv è stato adottato da quotidiani e riviste, che vengono venduti a prezzo di costo perché finanziati quasi completamente con la pubblicità. In questo caso i giornali non vengono dati gratuitamente, perchè l’editore si assicura in questo modo che il lettore lo legga, dando così al giornale valore agli occhi dell’inserzionista.
L’ enorme diffusione di internet, ha portato alla nascita di Adv digitale, che ha portato alla nascita e crescita delle prime compagnie di internet, che vengono finanziate dalle inserzioni collegate direttamente ai risultati di ricerca.
Da qui arriviamo all’attuale cambio merci pubblicitario o com’é comunemente chiamato Advertising barter e più semplicemente Bartering.
Il Batering va incontro alle esigenze di tutti, perchè permette inanzi tutto alle aziende di comprare spazi pubblicitari su internet pagandole il meno possibile e cioè dando il proprio prodotto al posto del denaro. Una delle tante ragioni di risparmio è una produzione più alta e se si produce di più, si potrà trattare prezzi migliori con i fornitori, andando a risparmiare quindi non solo per il prodotto finale destinato alla vendita tradizionale, ma anche risparmiare rispetto ad una pubblicità pagata in denaro.
D’altra parte anche i media hanno interesse a riempire i loro spazi pubblicitari, anche se sottocosto.
Si immagini infatti se non riuscissero a vendere tutti gli spazi pubblicitari a disposizione. Inanzi tutto si andrebbe incontro ad una perdita di base, poi bisognerebbe reimpostare la pagina, ovviamente con costi aggiuntivi e riempire gli spazi vuoti probabilmente con notizie di poco interesse e di scarsa qualità.
Quindi anche la vendita del più piccolo articolo, contribuirebbe al guadagno finale.
Ultimo a guadagnarci sarebbe il consumatore finale con sconti di cui altrimenti non potrebbe beneficiare, pensiamo infatti a quante volte abbiamo desiderato un capo o un complemento d’arredo firmato senza poterlo comprare, tanto più in questo periodo di intensa crisi.
Quindi, acquistare grandi brand a piccoli prezzi non è più fantasia, ma è diventata una splendida realtà e questo fiorente mercato è rappresentato dagli ADV Store e quindi da ShoppingTale.com!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.