Anche le star si sottopongono all’intervento di otoplastica: operazione sicura ed indolore, alla sera già a casa.


otoplastica Roma - RausoL’intervento di otoplastica mira a conferire la corretta proporzione delle orecchie rispetto alle dimensioni della testa. Le orecchie ad ansa sono un difetto congenito, questo tipo di inestetismo può essere monolaterale o bilaterale.

L’ Otoplastica è sicuramente l’operazione chirurgica, che andrebbe eseguita prima dell’età adulta, infatti è durante l’adolescenza, spesso anche prima, che si interviene per risolvere le malformazioni dell’orecchio, “a sventola, o di dimensioni eccessive”. I bambini ed i ragazzi in età puberale, hanno la cartilagine dell’orecchio più elastica e flessibile per questo motivo l’intervento risulta più facile; sono loro quelli che godranno di maggiore autostima, perchè si sentiranno finalmente alla pari con i loro coetanei.

L’otoplastica viene oggi eseguita in ambulatorio, in anestesia locale con lieve sedazione, la funzione uditiva non può essere per nessun modo compromessa,  per cui il paziente ritorna immediatamente a casa, perchè privo di particolari controindicazioni. L’intervento, indolore, dura dai 45 minuti ad un’ora; viene praticata un’ incisione dietro l’orecchio, nella piegatura naturale tra la testa e le orecchie, per cui la cicatrice sarà invisibile, viene poi ripiegata e rimodellata la cartilagine auricolare che permetterà di conferire un aspetto naturale alle orecchie stesse.

Per le successive 48 ore è d’obbligo calzare una fasciatura compressiva, per lasciar spazio poi ad una fascia da tennista per altr 3 settimane solo la notte. Un lieve gonfiore è normale nel post-operatorio.

Eccetto per rari particolari casi, il Servizio Sanitario Italiano non aiuta chi si sottopone a quest’intervento, perchè ritenuto puramente estetico e non funzionale.

L’otoplastica viene eseguita anche a seguito di traumi o brutti incidenti, fondamentale una visita dallo specialista, per capire come intervenire. Anche per le infiammazioni del pericondrio (orecchio soggetto a continui sfregamento, tipico dei giocatori di rugby) la chirurgia interviene, con la consapevolezza da parte del paziente che l’orecchio non debba più essere sottoposto a traumi.

Anche le star si vergognano della deformazione delle loro orecchie, ecco che allora si rivolgono alla chirurgia estetica, proprio come il famoso ballerino Stefano di Martino, marito della showgirl argentina Belen Rodriguez.

Dott. Raffaele Rauso

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.