La verifica della partita iva negli acquisti online

Carte di credito e tastiera

Acquistare online è diventata ormai una pratica diffusa. Non tutti, però, la adottano, per abitudine, timore o preferenza dei negozi fisici.
Di seguito sono indicati dei suggerimenti su come fare compere sul web.

Scelta del prodotto

Se non si hanno subito le idee chiare su cosa acquistare, si può fare una rosa dei preferiti e confrontarli, avvalendosi anche delle opinioni o recensioni di utenti che ne sono già in possesso.

Il prezzo

Uno stesso prodotto può avere, paradossalmente, prezzi diversi dipendentemente da dove è venduto. Esistono dei siti che confrontano i prezzi e li indicano in ordine crescente insieme al nome del negozio.

Valutazione e scelta del negozio

I siti di Trovaprezzi e Amazon indicano dove il prodotto è disponibile e a quale costo, ma per scegliere al meglio il negozio bisogna considerare alcuni elementi.
La verifica partita iva permette di avere informazioni sul venditore e può essere fatta in due modi: verifica partita iva sul sito dell’Agenzia delle Entrate e verifica partita iva comunitaria.
Il contatto dell’assistenza clienti, per vedere come lavorano.
La valutazione dei metodi di pagamento e spedizione.

Sconti

Come succede nei negozi fisici che danno promozioni e fanno i saldi, anche online è possibile trovare degli sconti e usare coupon. È sufficiente digitare su un motore di ricerca il nome del prodotto con le parole “sconto” o “coupon”.

Spedizione e reso

Se si è scettici sull’acquisto online per il timore di non poter restituire il prodotto, può tranquillizzare sapere che oggi esistono siti che prevendono la possibilità di reso, a volte anche gratuitamente e dopo molto tempo (fino a poco più di tre mesi). In ogni caso, si può recedere dall’acquisto entro dieci giorni dalla stipula del contratto di compravendita, basta conservare la documentazione scritta.

Pagamento

Può essere fatto tramite Paypal, bonifico, vaglia, carta prepagata, di credito, contrassegno. Meglio diffidare da chi non prevede i primi due modi. Paypal non ha commissioni, accredita subito e offre la possibilità di chiedere un rimborso se il prodotto non è spedito entro 45 giorni dalla richiesta. Bonifico e vaglia sono sicuri, ma l’accredito non è immediato e possono esserci commissioni.

Garanzia

In generale, i prodotti restano in garanzia due anni dall’acquisto, salvo promozioni dei singoli venditori, mentre il produttore garantisce assistenza per un anno. Per i dispositivi mobile bisogna farla valere entro due mesi dal malfunzionamento, tranne che per l’usato o l’acquisto da privati, nel qual caso la segnalazione va fatta entro otto giorni.
Esiste la garanzia Italia e quella Europa, che può comportare un prezzo inferiore del prodotto, ma anche ritardi nell’assistenza.

Amazon

È uno dei siti più usati per l’acquisto online e gestisce prodotti che vende e spedisce lui stesso, o che sono venduti da altri ma spediti da lui, o che sono anche venduti e spediti da altri. Per essere il più certi possibile di fare un acquisto sicuro, la soluzione migliore è scegliere prodotti venduti e spediti da Amazon, per avere una buona garanzia e assistenza in caso di problemi.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.