Psicologia del lavoro: non è inutile!


Purtroppo resiste ancora un pregiudizio limitante duro da sfatare: la presunta “inutilità” o “superfluità” della psicologia applicata al mondo del lavoro.

Le PMI paiono restie ad investire risorse in un ambito che, oramai dovrebbe apparire evidente, costituisce una marcia in più per ottimizzare la resa aziendale. Eppure, le pubblicazioni e le conversazioni che circolano sul tema “psiche e lavoro” sono numerose. Io stessa, nel mio piccolo, constato l’interesse che riscuotono certe tematiche appartenenti al vasto universo delle scienze umane. Molti lettori (che ringrazio) mi scrivono via mail per esprimere il loro apprezzamento riguardo la trattazione di argomenti quali lo stress, il cambiamento, il mobbing.

Dunque, mi chiedo, come mai, visto che effettivamente riscontro quotidianamente questo interesse “amatoriale” per tutto ciò che concerne la psiche, le aziende stentano ancora a capire che la comprensione dei meccanismi che presiedono l’agire umano non è un “di più” ma, al contrario, un “know how” irrinunciabile?

Perché si fatica così tanto ad interiorizzare il concetto che “il lavoro è una parte centrale ed essenziale della vita dell’uomo“, per cui è bene che l’individuo trascorra perlomeno serenamente il suo tempo lavorativo?

Pensare, che la figura dello psicologo del lavoro può dire di avere un rappresentante addirittura nel sedicesimo secolo in John Huarte, il quale sosteneva che le persone differiscono sia nell’intelligenza generica sia nelle abilità particolari. Raccomandava perciò di sforzarsi di scoprire le tendenze di ogni individuo in modo da potergli impartire il tipo di preparazione a lui più congeniale.

Forse, come sostiene il Prof. Avallone (“Psicologia del Lavoro. Storia, modelli e applicazioni”), “le origini stesse della psicologia del lavoro, sono macchiate da una colpa iniziale. Essendo nata in un contesto americano fortemente pragmatico con il pensiero e le opere di Frederick Taylor, la psicologia del lavoro sembra essere legata ad un concetto riduttivo, meccanicistico, reitificante del lavoro, in cui si è dimenticata del tutto la valenza soggettiva del lavoratore. E’ buono ciò che aumenta la redditività, è male ciò che non rende. Il resto è inutile”.

Ma, è bene ricordare, che nel tempo l’analisi del lavoro nelle organizzazioni si è decisamente raffinata ed ora la psicologia del lavoro si occupa di svariati settori:

 

  • selezione del personale: si tratta di un campo di applicazione e di ricerca nella gestione delle risorse umane. Le attuali procedure di selezione, pur non essendo infallibili, risultano più attendibili che in passato. La maggior parte di esse si basa sull’analisi delle capacità richieste per una determinata mansione e delle caratteristiche di personalità necessarie per rivestire un determinato ruolo professionale.

  • orientamento professionale: si occupa del rapporto esistente tra attitudini individuali e riuscita professionale

  • formazione: trattasi di un’area che ha conquistato un posto importante nelle organizzazioni, in quanto costituisce il momento di trasmissione e di acquisizione del sapere tecnico-professionale.

  • ergonomia: si occupa delle relazioni tra l’uomo e il suo ambiente di lavoro.

  • psicologia dell’organizzazione: si occupa dello studio dell’interazione tra il singolo e l’organizzazione.

  • analisi delle mansioni: insieme di metodi e di procedure con cui si analizza il comportamento umano e le sue trasformazioni nel lavoro.

  • sicurezza e infortuni sul lavoro: Attualmente gli psicologi del lavoro hanno iniziato ad occuparsi anche dello stress lavorativo (secondo la definizione di Selye “lo stress è il risultato aspecifico di ogni richiesta, proveniente dall’ambiente e rivolta all’organismo. che ha effetti mentali o somatici). Agli infortuni sul lavoro si può collegare lo studio sugli aspetti psicopatologici del lavoro. La psicopatologia del lavoro è una disciplina che studia le reazioni patologiche dell’uomo in contesti lavorativi.

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.