Smaltimento e trasporto merci pericolose: a chi rivolgersi?


Se avete una impresa o una attività e dovete trasportare materiale altamente pericoloso, o meglio “merce pericolosa”, dovrete fare in modo di sfruttare dei veicoli adatti e seguire tutte le norme specifiche con denominazione ADR.

La normativa ADR infatti va a specificare tutti i vincoli che i trasportatori, o meglio gli autotrasportatori, devono rispettare, in base alle caratteristiche che assumono e alla tipologia di merce che vanno a trasportare.

Fra i requisiti che una azienda addetta al trasporto di merci pericolo deve rispettare, c’è ovviamente una specifica certificazione industriale di avvenuta formazione professionale ADR. Ma come fare, se siamo una azienda o un privato, a capire quali sono le merci pericolose e le ditte che possono smaltirle?

Guida alla comprensione delle merci pericolose

Per capire nello specifico come regolarsi, basta pensare che esistono diversi mezzi di trasporto come le cisterne, le navi, treni speciali, autocisterne, contrassegnate da una apposita segnaletica di riferimento: girando in autostrada avrete sicuramente visto dei grandi veicoli con pannelli arancioni. In questi pannelli, in pratica, vengono segnalati i codici delle merci, standardizzati a livello internazionale.

  • Fra le merci considerate pericolose abbiamo le seguenti:
  • Liquidi tossici, infiammabili, corrosivi
  • Materiali solidi altamente infiammabili, tossici
  • Gas tossici, infiammabili, liquefatti
  • Sostanze tossiche,
  • sostanze comburenti
  • Sostanze radioattive
  • Sostanze miste dannose per l’ambiente

Ovviamente la lista comprende anche ulteriori specificazioni, ma vi rimandiamo direttamente alla normativa ADR per tutte le considerazioni del caso.

Naturalmente la lista è molto ampia e va a specificare nel dettaglio tutte le varie combinazioni e caratteristiche delle merci pericolose, dai rifiuti tossici allo smaltimento dei prodotti esauriti utilizzati dalle imprese di pulizie a Roma e nelle grandi metropoli.

Nel momento in cui si va a trasportare questa merce, il trasportatore deve collocare i pannelli arancioni sul fronte e sul retro del mezzo; nel caso di trasporto navale o ferroviario, vengono posizionati anche sui lati del mezzo di trasporto.

La misura standard, sempre secondo la normativa, è di 40×30 cm.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.