Twoorty, il social network made in Italy


Oggi vogliamo analizzare insieme a voi un modo nuovo di intessere relazioni, stiamo parlando di un social network tutto italiano che coniuga le ormai collaudate dinamiche social con una visione molto particolare. Stiamo parlando di Twoort nato nel novembre del 2011 e per ora conta circa 2500 membri con l’obiettivo di arrivare a 30000 utenti entro la primavere del 2013.

“Twoorty è un social network che unisce le persone non in base all’amicizia, ma in base agli interessi comuni”  (cit.News Skytg 24)


“Una proiezione digitalizzata della città, dove è possibile cogliere tutte le occasioni di proprio interesse che questa offre”
(cit.Il Sole 24 ore)


“Un nuovo modo di comunicare e di gestire la propria vita quotidiana”
(cit. Today)

Queste sono alcune delle recensioni che girano negli ultimi mesi su Twoorty.
Twoorty è una “knowmunity”, cioè la community del sapere condiviso: l’informazione che ti interessa ti arriva dritta in bacheca, veloce e mirata. L’idea nasce dalle fervide menti di due ragazzi italiani Carlo Crudele e Alice Cimini che con un investimento poco sotto i 30000 euro hanno sviluppato questo nuovo modello di social media.

Alla base di Twoorty c’è una visione incentrata sui nostri interessi diretti, a differenza di Facebook, abolisce la gabbia degli amici e i tuoi contenuti arrivano a tutti gli utenti interessati come te all’argomento dibattuto.
Non c’è bisogno di liste o tagging, tutti gli articoli, le foto ed i commenti che pubblichi possono essere visonati da un pubblico che non dipende dal grado di amicizia e conoscenza, ma dal semplice seguire argomenti comuni. Quindi Twoorty pone l’accento sugli interessi che regolano il comportamento sociale dell’utente e non la sua sfera di conoscenze.

Al momento l’iscrizione può avvenire anche tramite le credenziali di Facebook e dichiarando una serie di interessi tra un buffer ricchissimo. Grazie a un algoritmo, Twoorty impara dalle interazioni di ogni singolo utente, proponendogli contenuti sempre più attinenti ai suoi gusti.
È possibile vendere contenuti, le aziende possono proporre offerte e promozioni.

“Se su Facebook possiamo avere amici senza un vero interesse comune, su Twoorty è il contrario”.

Con un sistema del genere, promuovere le proprie idee e il proprio talento è facile come bere un bicchier d’acqua!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.