Un’App per misurare il tasso alcolemico


Ogni volta che si va a ballare, c’è sempre il problema di chi guiderà la macchina al ritorno. Si sa che in discoteca o ad una festa di 18 anni non è facile rinunciare ad un drink o alla classica birra chiara da mezza pinta. Ma bisogna anche rendersi conto che portare la macchina senza avere lucidità e prontezza di riflessi può essere un grosso pericolo.

Ci vuole responsabilità anche quando ci si diverte, altrimenti una bella serata trascorsa insieme agli amici può trasformarsi in un problema con la legge. La polizia, i carabinieri e i vigili urbani, infatti, sono dotati di etilometri che, facendo soffiare al loro interno il guidatore fermato, calcolano con precisione la quantità di alcol presente nel sangue della persona, determinando i valori.

Quali i limiti in Italia?

Il limite, in Italia, è 0,5 g/l per chi ha la patente da più di tre anni, mentre dal 2010 la tolleranza è zero per i neopatentati o comunque per i minori di 21 anni. Questo significa: zero alcolici prima di mettersi al volante.
Le sanzioni possono essere molto salate, fino ad arrivare al sequestro dell’autovettura e all’obbligo di sottoporsi a periodici esami del sangue per riottenere l’abilitazione alla patente.

La App ad hoc

Vi volete divertire senza pensieri? Volete evitare brutte avventure? Allora scaricate sul vostro smartphone, che sia un iPhone, un Samsung o un Nokia, la semplice e intuitiva applicazione “DrinkTest”, disponibile per dispositivi Android, iOS e Windows Phone. Dopo averla scaricata in pochi secondi e gratuitamente, dovrete semplicemente rispondere ad alcune domande (tipologia di bevanda e quantità assunta, età, peso, quanto tempo è trascorso dall’ultimo drink preso) e l’app simulerà un valore che vi servirà da riferimento.

Attenzione, non pensate che nel vostro AppStore ci sia la soluzione scientifica: “DrinkTest” non ha la precisione né tantomeno il valore legale di un etilometro in dotazione alle forze dell’ordine, ma può esservi utilissima per capire se è il caso di aspettare qualche ora prima di riprendere il viaggio verso casa o se magari è consigliabile affidare la guida ad un amico o un’amica astemio/a.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.