YouTube: 5 curiosità che (forse) non sapevi


I video si sono affermati come una tipologia di contenuto preziosissima per le attività di branding online e di web marketing; secondo molti addetti ai lavori, sono i materiali digitale più efficaci in assoluto, in grado di apportare benefici rilevantissimi a un business aziendale.

Sempre più imprese investono in video marketing e si affidano a esperte agenzie per la produzione video Milano con l’obiettivo di accrescere il proprio bacino di utenti sui social network e verso il proprio sito. Quando si parla di video è inevitabile pensare anche a YouTube, la piattaforma streaming per ecdellenza. Nato nel 2005 e assorbito da Google nell’ottobre del 2006 per 1,65 miliardi di dollari, YouTube è oggi il terzo sito più utilizzato al mondo dopo Google e Facebook. Queste, però, sono notizie di dominio pubblico; ecco, invece, 5 curiosità su YouTube di cui (forse) non eri a conoscenza.

L’esordio ufficiale

Il primo video caricato su YouTube risale alle 20:27 del 23 aprile 2005. Il titolo del video è “Me at the zoo” ed è stato pubblicato da Jawed Karim, uno dei tre fondatori; dura 19 secondi ed è girato davanti alla gabbia degli elefanti dello zoo di San Diego.

Una mole di dati impressionante

Si calcola che ogni minuto vengano caricate su YouTube circa 300 ore di trasmissione. Ogni anno, la piattaforma accoglie circa 800 milioni di video inediti. Per poter guardare tutti i video presenti all’interno del social servirebbero circa 18 mila anni.

YouTube il burlone

A partire dal 2008, con la sola esclusione del 2014, il 1° aprile di ogni anno YouTube organizza un pesce d’aprile ai danni dei suoi utenti. Nel 2009, ad esempio, tutti i video e i presenti apparivano capovolti.

Nessun sito è inviolabile

Il 4 luglio del 2010, YouTube ha subito il suo primo (e ad oggi unico) attacco di hacking: quel giorno, cliccando sui video di Justin Bieber, l’utente veniva reindirizzato verso altri siti, spesso di carattere pornografico.

Gli altri social danno una mano

Si calcola che, ogni minuto, vengono postati su Twitter circa 400 tweet contenenti link che rimandano a YouTube.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.