Come ottimizzare un file PDF per i motori di ricerca

seo

I file PDF seguono le stesse logiche SEO dei contenuti testuali e delle pagine web, anche se con qualche differenza sostanziale. In ogni caso, un PDF può (e dovrebbe) essere sviluppato per favorire il suo posizionamento in SERP. Ecco qualche consiglio per un’ottimizzazione SEO dei file PDF.

Elaborare il file da un software di editing

Il PDF può essere elaborato partendo da file di diversa tipologia. Perché esso possa indicizzarsi nell’elenco di ricerca come fosse una normale pagina web è necessario che lo spider del motore di ricerca possa riconoscerlo come un contenuto testuale e non come un’immagine. Per assicurarsi che il PDF sia scansionato nel modo giusto, occorre che esso sia elaborato partendo da un file di testo, come ad esempio Microsoft Word, e non da un’immagine.

Ottimizzare le proprietà del documento

Elaborato il PDF, è possibile compilare le proprietà del documento: titolo, autore, soggetto e parole chiave. Si consiglia di iniziare dalla fine, ovvero dal campo dedicato alle parole chiave: quella principale va scelta per prima, quindi è consigliabile inserire altre 4 o 5 keyword, alternando secche con long tail.

Il titolo è semplicemente il meta-tag Title utilizzato per l’ottimizzazione di tutte le pagine web. L’ideale è sempre inserire la keyword primaria all’inizio del titolo, contestualizzandola nella maniera più naturale possibile.

L’oggetto è il corrispettivo del meta-tag description, dunque è la stringa testuale che appare sotto il title nelle SERP di ricerca. La descrizione deve essere accattivante e attirare l’utente, compendiando in meno di 160 caratteri informazioni e inviti a cliccare.

Il campo dedicato all’autore è un’ottima risorsa per lavorare col brand, un modo molto indicato per creare l’associazione tra azienda e i temi trattati all’interno del PDF.

Linkare il documento

Come ogni agenzia SEO Milano o Roma sa alla perfezione, la scansione del web avviene tramite crawler che si orientano nella rete tramite le reti di link che mettono in connessione gli elementi del cyberspazio. Perchè una pagina PDF possa essere riconosciuta e processata dal robot, è necessario che essa sia collegata ad altre pagine web. L’ideale, qui, è collegare il PDF ad altre pagine del proprio sito poste gerarchicamente più in alto nella struttura, meglio ancora se direttamente alla home page.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.