Trading online, le Bande di Bollinger come strumento finanziario


Nel trading online uno degli strumenti più efficaci, seri e affidabili sono le cosiddette bande di Bollinger. Un indicatore molto utile nella finanza online al servizio di chi vuole avventurarsi in maniera seria in questo mondo. Le bande di Bollinger possono servire ad analizzare il mercato e il suo andamento, a misurare l’intensità di un movimento o a individuare eventuali vie di ingresso nel mercato finanziario.

Si tratta di uno strumento dotato di un’ampia dinamicità, che è capace di mutare a seconda delle specifiche condizioni del contesto finanziario, questa sua capacità mette nelle condizioni di avere un’analisi pressoché in tempo reale e molto indicativa rispetto ad altri strumenti tradizionale che di solito assorbono le variazioni del mercato con un certo gap temporale.

Come usare le bande di Bollinger

Le bande di Bollinger rappresentano un indicatore che misura l’andamento medio dei prezzi delle azioni nel mercato finanziario virtuale. In particolare, vanno ad analizzare quanto i prezzi siano volatili, ovvero quanto ampie siano o meno le loro oscillazioni. Allo stesso modo, proprio seguendo questo movimento oscillatorio, le bande non fanno che espandersi o contrarsi, a seconda del comportamento del mercato.

In particolare, ci sono delle impostazioni standard a cui vengono fissate le bande di Bollinger, normalmente a 2.0, anche se molti esperti di trading online suggeriscono di fissarla a 2.5 deviazioni, così da avere a disposizione uno strumento più accurato e preciso capace di analizzare in modo più dettagliato il movimento dei prezzi. Con questa impostazione, infatti, praticamente quasi tutto il movimento dei prezzi finisce per essere “contenuto” all’interno delle bande stesse.

Le bande di Bollinger come indicatore dinamico

Al contrario di molti strumenti tradizionali di trading online, le bande di Bollinger sono dinamiche, ovvero si trasformano – anche fisicamente – a seconda dell’andamento stesso dei prezzi, andando quindi a individuare anche in modo concreto e di impatto l’ampiezza dell’andamento. Si tratta quindi di un indicatore molto utile per ottenere e dedurre dal mercato molte informazioni in merito ai potenziali investimenti finanziari.

Bisogna però tener presente come funzionano le bande, quando vanno a individuare un trend, ovvero una tendenza di mercato. Se la tendenza è forte, il prezzo resta posizionato nella parte esterna della banda, al contrario se si contrae si allontana da questa posizione. Le bande di Bollinger sono utili, appunto, per individuare un momento di massima espansione e uno di massima contrazione del prezzo, trovando così una tendenza. Con le bande avremo ad esempio l’indicazione dei punti più estreme di un prezzo, sia al rialzo che al ribasso.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.