Vivi la magia di Ponza

visitare ponza

Perché visitare l’isola di Ponza? Non c’è un motivo solo per andare su questa isola affascinante che conquista il viaggiatore sin dal primo sguardo. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere su questa meraviglia italiana.

La magia di Ponza

Tra le isole pontine, la maggiore è l’isola di Ponza, un’isola circondata da acque limpide dai toni del verde e dell’azzurro, dove il clima è mite durante tutto il corso dell’anno. Il territorio è prevalentemente collinare, con alcuni rilievi montuosi piuttosto elevati nell’entroterra. Ma non c’è solo la natura, anche l’archeologia e la storia la fanno da padrona: si narra infatti che su quest’isola dimorasse la maga Circe, la spietata seduttrice che tentò di conquistare Ulisse.

L’origine dell’arcipelago pontino è vulcanica, per questo le spiagge di Ponza sono molto rocciose.

Le spiagge migliori di Ponza

Tra le tante bellissime spiagge che l’isola può vantare ne citiamo solo alcune, tra le più suggestive.

Le migliori però non si possono raggiungere a piedi o in auto ma soltanto con un’imbarcazione (questo contribuisce a mantenerle luoghi ameni e incontaminati). Tra queste c’è Cala Felci, una splendida perla bianca con acque trasparenti, e Cala del Core, una spiaggia molto suggestiva che con le sue rocce dalle forme più insolite la rende una meta unica nel suo genere. I più allenati possono affrontare i 300 gradini che scendono fino a Cala Gaetano, dove ci si potrà tuffare in acque verde smeraldo ricche di molte varietà di pesci diversi.

Chi invece sta cercando una spiaggia più trendy può optare per la spiaggia del Frontone, qui si trovano locali e musica dove trascorrere non solo una piacevole giornata di sole ma anche una serata all’insegna del divertimento.

Non solo mare, trekking sull’isola di Ponza

L’isola di Ponza, però, non offre solo mare e spiaggia. Nell’entroterra selvaggio, infatti, ci sono numerosi sentieri di varia difficoltà che portano a scoprire le meraviglie naturalistiche dell’isola e la sua ricca vegetazione mediterranea. Un itinerario consigliato è quello che raggiunge la vetta più alta dell’isola: il Monte Guardia. Da qui è possibile godere di un panorama unico che spazia su tutta l’isola e sul mare circostante. Chi invece è alla ricerca di un tuffo nella storia può affrontare un percorso che ripercorre le origini di Ponza, attraverso la scoperta della Necropoli di Bagno Vecchio con le sue tombe ad ipogeo risalenti al periodo greco.

La cucina di Ponza

Un altro motivo per visitare Ponza è la scoperta della sua cucina. Ovviamente la materia prima prevalente è il pesce che si trova fresco in tutte le parti dell’isola. Ma non solo, sono tante le ricette tipiche tradizionali che si possono trovare nei tanti ristoranti di Ponza. Come ad esempio i carciofi alla ponzese, insaporiti con mentuccia e aglio. Un ottimo ristorante in cui si possono assaporare le specialità del territorio è il ristorante Blue Moon di Ponza, qui ci si può fermare dall’aperitivo fino alla cena, bagnandosi i piedi direttamente sul mare.

Le sagre principali dell’isola di Ponza

La cucina tipica di Ponza si può gustare anche nelle tante sagre che si possono trovare durante tutto l’anno. Si parte a febbraio con la festa di San Silverio, si prosegue a marzo con la festa di San Giuseppe e le sue zeppole, per arrivare a Pasqua con la Sagra del Casatiello. Durante l’estate, invece, ci sono numerose sagre in cui degustare piatti a base di pesce.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.