9 consigli per te se stai pensando al divorzio


Divorziare non è una passeggiata, anche se tu e il tuo futuro ex siete estremamente civili durante l’intero processo. Inoltre, a differenza del matrimonio, divorziare è un processo tempestivo, quindi prima di intraprendere questa strada lunga ed emotiva, assicurati assolutamente che sia quello che vuoi fare. Detto questo, a volte la parte più difficile è prendere la decisione di separarti dal tuo partner. Una volta fatto, ti sentirai sicuro della tua decisione, il che rende il resto del processo leggermente più semplice.

A proposito, il processo stesso coinvolge molte parti in movimento, il che può sembrare un po’ opprimente se non sai cosa aspettarti. Se sei già stressato, non preoccuparti, non sei il solo. Ci sono molte cose da affrontare, ma analizzeremo esattamente ciò che il processo di divorzio comporta dall’inizio alla fine.

Se stai valutando i pro e i contro del divorzio, ma vuoi capire un po’ di più sulle procedure prima di prendere la tua decisione finale, ecco a te quindi 9 suggerimenti da parte di un noto avvocato divorzista a Verona.

Sii sicuro della tua decisione

La prima cosa che dovresti chiederti è se vuoi davvero il divorzio. Non stiamo suggerendo che se il tuo matrimonio non è così male, potresti anche solo tenerlo fuori. No, stiamo suggerendo che se esiti o se stai pensando al divorzio perché tu e il tuo coniuge siete arrabbiati l’uno con l’altro, forse dovresti dedicare un po ‘più di tempo a capire se il divorzio è la mossa migliore.

Se hai figli, dovrebbero sicuramente essere un fattore importante nel tuo processo decisionale.

Cerca un avvocato che comprenda la tua situazione

La maggior parte dei divorzi si complica rapidamente a causa di questioni quali la custodia e il sostegno dei figli, la divisione della proprietà e il sostegno coniugale. Se hai i mezzi finanziari, assumi un avvocato che si assicurerà che i tuoi diritti legali siano protetti. Tuttavia, non assumere un avvocato qualsiasi. Parla con alcuni per assicurarti che afferrino appieno ogni sfumatura della tua situazione e relazione.

Se non puoi permetterti un avvocato, puoi andare in tribunale come litigante Pro Se e ottenere il divorzio senza un avvocato. Sia che tu assuma un avvocato o ti rappresenti, dovresti studiare e familiarizzare con le leggi sul divorzio del tuo stato.

Inizia a raccogliere documenti

Dopo aver deciso di divorziare, dovrai iniziare a raccogliere la documentazione. Ce ne sono alcuni, quindi assicurati di essere pronto quando inizia il processo. Il tuo avvocato ti fornirà un elenco, quindi non preoccuparti di dimenticarne qualcuna. Alcuni di questi documenti includono la tua licenza di matrimonio, contratti domestici (come un accordo prematrimoniale), dichiarazioni dei redditi e richieste di credito.

Prepara un accordo di separazione

Una volta che tu e il tuo coniuge vi sarete separati, probabilmente vorrai redigere un accordo di separazione, che alcuni stati riconoscono e altri no. Se il tuo stato riconosce la separazione legale, il tuo avvocato o impiegato del tribunale sarà in grado di consigliarti e aiutarti a stabilire un accordo. Se il tuo stato non riconosce la separazione legale, vorrai che il tuo avvocato presenti una petizione per un ordine provvisorio.

Se tu e il tuo coniuge finite in tribunale durante la fase di negoziazione del divorzio, è probabile che un giudice utilizzi il vostro accordo di separazione come linea guida quando decide in merito al vostro accordo finale. Quindi assicurati che il tuo accordo di separazione o accordo interinale sia il più vicino possibile a ciò che speri di abbandonare una volta che il divorzio sarà definitivo.

Archivia la petizione originale per il divorzio

Normalmente, la domanda di divorzio originale viene presentata prima ancora che venga redatto un accordo di separazione. Tutto dipende dallo stato in cui si presenta e dalle regole di tale stato per la procedura civile. Quando si presenta la petizione originale, l’azione di divorzio inizia quando viene notificata una citazione al coniuge. Il tuo coniuge avrà quindi un certo numero di giorni per rispondere alla convocazione di divorzio. Una volta che c’è una risposta, la palla inizia a rotolare.

La petizione originale che presenterai indicherà brevemente i motivi per i quali è richiesto il divorzio e una breve descrizione di ciò che stai cercando nel divorzio (la casa, le auto, l’affidamento congiunto, il mantenimento dei figli e così via).

Se sei una persona “litigiosa” e stai presentando una petizione originale senza assistenza legale, è imperativo che tu tenga tutte le tue emozioni fuori dal documento perché il giudice che lo legge non è interessato a come ti senti riguardo al divorzio o qualsiasi cosa tu possa sentire male il tuo coniuge ha fatto. Sii breve e conciso.

Informazioni sul processo

Dopo che la richiesta di divorzio originale è stata presentata e prima di andare in tribunale, dovrai orientarti attraverso la fase informativa. Tuttavia, una cosa da notare è che tale processo avviene solo se il divorzio viene contestato o se tu e il tuo coniuge non siete in grado di raggiungere un accordo durante le trattative di transazione.

Se non siete stati in grado di comportarvi con rispetto e onestà reciproco, non c’è momento migliore per iniziare che durante il processo di scoperta. Questa è la fase del tuo divorzio che ti costerà di più finanziariamente (e probabilmente anche emotivamente). Quindi, per risparmiare denaro e lo stress generato da una lunga battaglia, mostra tutta l’integrità che puoi durante questa fase.

Preparati per una divisione dei beni

Dopo aver consegnato la prova del reddito, del debito e della proprietà posseduta e acquisita durante il matrimonio, inizierai il processo di divisione dei beni. Come forse già saprai, la proprietà è classificata come coniugale o non coniugale e il modo in cui è suddivisa dipende dal tuo stato.

Le cose che vengono prese in considerazione sono se la proprietà è stata ottenuta prima del matrimonio o durante il matrimonio e se la proprietà è stata data in eredità o in dono a uno dei coniugi. Se il sostegno al coniuge o la divisione dei benefici pensionistici è un problema, dovrai anche prendere in considerazione il potenziale di guadagno futuro di ciascun coniuge, eventuali conseguenze fiscali e, naturalmente, se ci fosse o meno un accordo prematrimoniale.

Preparati per il tribunale

L’unico motivo per cui una coppia che sta divorziando finisce in tribunale è perché non riesce a mettersi d’accordo: uno (o entrambi) di voi si rifiuta di portare a termine un punto dell’accordo nel tentativo di vendicarsi dell’altro. In altre parole, di solito è piuttosto meschino. Se sei sposato con un bullo o qualcuno completamente irragionevole, il sistema giudiziario sarà tuo amico. È un buon modo per tenere sotto controllo il tuo partner durante il resto del processo.

Inizia ad andare avanti

Infine, una volta che il divorzio è definitivo, puoi iniziare ad andare avanti. All’inizio non sarà facile, ma sicuramente si sentirà più gestibile con un forte sistema di supporto alle spalle. Ricorda, hai ottenuto il divorzio per condurre una vita più felice, quindi cerca di concentrarti su te stesso e su ciò di cui hai bisogno in questa prossima fase della vita.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.