L’arredamento in stile rustico


L’arredamento in generale rispecchia la personalità di chi lo ha scelto e tra quelli particolarmente caratteristici c’è quello in stile rustico, che si estende naturalmente a tutti gli ambienti.

La cucina in stile rustico è molto romantica e accogliente e solitamente il materiale più usato è il legno, nelle sue colorazioni più caratteristiche.

Una cucina in stile rustico si può anche pensare in muratura per renderla ancora più robusta e dove si possono incastrare gli elettrodomestici, anche in stile ultramoderno o con richiami ai colori del legno. Il lavello deve essere in coccio smaltato beige o marrone chiaro.

Non mancherà la parte in simil-pietra che faccia apparire l’ ambiente vissuto ma compatto, in particolare se avete un muretto basso da rivestire. Il contorno in simil-pietra può riguardare anche le finestre o il caminetto, se è presente.

Anche gli utensili sono importanti e dovrebbero essere in rame o in coccio. Il pavimento è preferibile in cotto marrone. Per gli accessori non dimenticate le mensole in legno, le tendine lavorate all’uncinetto, ed elementi decorativi come il porta spezie, gli utensili appesi al muro e le vetrine con oggetti caratteristici in bella vista. Tra i particolari per dare un tocco rustico alla vostra cucina potete collocare una cantinetta a vista e piante ornamentali.

Anche il living o la sala da pranzo possono essere caratterizzati dall’arredamento rustico con pochi accorgimenti: divani in pelle scura disposti di fronte a un grande caminetto con legnaia sottostante, con il tavolo corredato di comode sedie di corda e spalliere di legno intarsiato.

Non può mancare un grande lampadario in ferro, larghi tappeti finemente decorati e una vetrina dove posizionare l’ argenteria.

Mettete qua e la piccoli mobili a forma quadrata o tondeggianti da usare come punti di appoggio e componenti di arredo preziosi, sui quali collocare fiori secchi o oggetti di antiquariato.

La camera da letto, anch’essa in legno massiccio, può essere arredata con mobili in arte povera, quindi un grande armadio robusto a più ante, i comodini e la cassettiera con le stesse tonalità e con maniglie in ferro o ottone.

Il tocco di rustico sta nella presenza di una panca o un baule ai piedi del letto che funge anche da sedile. Per chi non vuole rinunciare ai ritorni al passato e al romanticismo si può anche installare un letto a baldacchino con impalcatura in legno o in ferro e relative tendine velate.

Anche il bagno in stile rustico presenta i suoi pregi per i materiali e la fattura.

E’ consigliabile installare non il piatto doccia ma la vasca, che è bene collocare libera senza rivestimenti.

I sanitari devono essere in materiale grezzo, rivestiti in pietra o in cotto allo stesso modo del pavimento. La rubinetteria e tutte le maniglie, i porta asciugamani e i porta oggetti devono essere in ferro o in ottone. Se volete collocare la lavatrice nel bagno potete incassarla e nasconderla alla vista in un mobile in legno di ciliegio, perché non stoni con l’ ambiente circostante.

Lo specchio deve essere grande e direttamente incastonato nel muro con maioliche e decorazioni ovviamente rustiche.

In una casa con l’arredamento rustico quello che non dovrebbe mai mancare sono le travi in legno a vista, grezze o smaltate in quanto danno quel tocco inconfondibile di ambiente bucolico ma nello stesso tempo elegante.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.