Prana, azienda leader di VMC

Prana

Nelle costruzioni moderne, al fine di ottenere una buona classificazione energetica, la tendenza prevalente è quella di utilizzare materiali isolanti, che rendano i locali sempre meno permeabili e chiusi ermeticamente.

Benché questa soluzione, che consente al calore di non disperdersi, possa apparire ottimale, reca con sé una seria problematica: gli ambienti chiusi, infatti, se non sufficientemente ventilati diventano facilmente ricettacoli di muffe, batteri e microorganismi vari che possono cagionare anche gravi danni alla salute degli inquilini.

Rinnovare l’aria dell’ambiente in cui viviamo o trascorriamo la maggior parte del nostro tempo è quindi di basilare importanza; infatti le stanze della nostra casa, se non sufficientemente ventilate, tendono a far stagnare l’aria viziata, pregna di numerosi agenti inquinanti quali fumo, acari e muffe, causa dell’eccessiva umidità. Tali sostanze sono deleterie per la salute degli inquilini; così, spesso, soffriamo di forti emicranie o di dolori reumatici, dovuti all’azione subdola dell’umidità mentre altre volte sentiamo bruciori alla gola, attribuibili ai fumi e alle muffe presenti fra le pareti di casa.

La salubrità degli ambienti dove trascorriamo circa la metà della nostra vita non è cosa da prendere sottogamba, perciò è necessario sempre rinnovare l’aria delle nostre case o dei nostri uffici, proprio al fine di evitare l’accumulo e il ristagno di umidità.

L’areatore con recupero di calore è lo strumento delegato a rispondere a questa primaria esigenza di ricambio d’aria, a prescindere da qualcuno che materialmente si preoccupi di aprire porte e finestre in modo frequente e sistematico, onde assicurare un continuo rinnovo d’aria pulita.

Seppure fosse sufficiente aprire le finestre per areare, dovremmo comunque fare i conti con polvere, smog, pollini, rumori molesti e con la dispersione del calore prodotto dai riscaldamenti nella stagione invernale, mentre in estate  il fresco dei climatizzatori. La conseguenza di questo continuo dispendio dell’area interna dei nostri locali si traduce in un elevato consumo di energia, oltre che nei malanni conseguenti ai continui sbalzi di temperatura.

Insomma, ben s’intende l’importanza che può assumere un areatore con recupero di calore proprio per evitare di vivere in un ambiente saturo di muffe e batteri vari. E’ possibile ovviare a questi problemi con l’installazione di un impianto di areazione meccanica controllata con recuperatore di calore. Grazie a questo particolare sistema, nella stagione estiva, l’aria calda esterna viene convogliata nel recuperatore di calore e raffreddata grazie allo scambio con l’aria viziata accumulata dentro casa. Nella stagione invernale, il recuperatore di calore effettuerà il processo inverso, trasformando l’aria fredda (proveniente dall’esterno) in aria calda. Ne deriva che l’aria degli ambienti in cui viviamo sarà sempre rinnovata, fresca e salubre, senza la necessità di aprire continuamente le finestre, con un enorme vantaggio in termini di efficienza energetica.

Occorre, tuttavia, muovere un altro passo: la persona che decide di acquistare un areatore con recupero di calore deve prestare attenzione alla scelta, dato che il mercato pullula di venditori (più o meno competenti) di questi strumenti. Senza ombra di dubbio la scelta del consumatore oculato si deve orientare all’acquisto di macchinari che siano conformi alla normativa europea, di buona qualità e con un prezzo trasparente.

A questa esigenza risponde Prana recuperatori, azienda leader nel settore della depurazione (da oltre 15 anni sul mercato) dell’aria e del risparmio energetico. Il team di Prana recuperatori è costituito da professionisti che hanno ideato una vasta gamma di macchinari depuratori dell’aria, basandosi sulla respirazione dell’uomo; non a caso, il nome “Prana” significa ”energia vitale”, primario fabbisogno fisiologico di ogni essere vivente.

Prana recuperatori propone  una vasta gamma di impianti di areazione controllata con recuperatore di calore, altamente innovativi, che abbinano l’alta qualità della purificazione dell’aria ad un basso impatto ambientale e un alto risparmio energetico. I recuperatori Prana sono tutti conformi alla normativa CE: questo risulta importante nella fase di installazione, grazie ai qualificati elettricisti che in meno di due ore  riusciranno ad installare il recuperatore di calore.

Prana recuperatori ha ingegnato un potente areatore con recupero di calore, cioè recuperatore Prana 200 G, uno strumento in grado di essere installato sia sulle pareti che sui vetri di qualsiasi spessore. Il recuperatore Prana 200 G è dotato di telecomando al fine di consentire la gestione delle diverse funzioni, come per esempio il cambio della velocità, utile per modificare lo scambio della ventilazione.

Affidandosi a Prana recuperatori l’acquirente ha la possibilità di usufruire dell’assistenza tecnica da parte di esperti elettricisti, così come previsto dalla legislazione in questa materia, molto rigorosa quando si tratta della tutela della salute dell’uomo. I recuperatori di calore Prana possono essere applicati su ogni superficie e persino sui vetri di qualsiasi spessore, essendo necessario soltanto praticare un foro di pochi millimetri. Per un ambiente piccolo si consiglia un recuperatore di calore Prana 150 mentre per un ambiente molto esteso, si può vagliare l’acquisto del recuperatore di calore Prana 340.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.