Come realizzare un piano di comunicazione efficace


La strutturazione di un piano di comunicazione è, ovviamente, un’attività fondamentale per la concretizzazione di una strategia aziendale efficace. Certo, l’ideale è sempre rivolgersi a professionisti del settore, agenzie di digital pr Milano o di comunicazione in grado di gestire al meglio budget e strumenti a disposizione per massimizzare le risorse ma, per chi volesse cimentarsi da sé nella realizzazione di un piano di comunicazione efficace, ecco qualche consiglio utile.

Analisi dello scenario di partenza

Prima di tutto: piedi per terra. La prima cosa da fare consiste nel delineare uno scenario di partenza. In questa fase occorrerà prendere in considerazione una serie di dinamiche; analizzare l’andamento del proprio business, i punti di forza, i punti di debolezza, le opportunità e i possibili rischi del proprio settore (analisi SWAT); esaminare i competitor nel dettaglio, capire in cosa sono più forti e in cosa lo sono meno; individuare possibili errori commessi nella gestione condotta fino a quel momento; individuare i mezzi a disposizione.

Definizione degli obiettivi

La definizione degli obiettivi è il secondo, fondamentale, step da organizzare. Per gestire al meglio la seconda fase è consigliabile elencare tutti gli obiettivi che ci si propone di raggiungere per poi distribuirli in un ordine gerarchico e subordinarli a seconda di un percorso logico sensato. Ad esempio, l’obiettivo “aumentare le vendite” potrebbe essere inserito in cima, subordinando “aumentare le visite sul proprio sito”, come obiettivo di secondo livello. A questo punto si potrà delineare un budget e iniziare a pensare all’aspetto operativo.

Individuazione del target

Il piano di comunicazione non può non prendere in considerazione il target di riferimento: ogni contenuto dovrà essere adattato nella forma, nello stile e nei mezzi selezionati al cluster che si intende colpire. In questa fase è dunque importante comprendere quali target sono più vicini al business aziendale e quali siano le formule più adatte a comunicare con loro.

Definizione delle strategie

Qui si entra nel cuore della strategia operativa. Ora sono stati scelti gli obiettivi, definito il budget a disposizione, selezionato il target di riferimento: occorre capire come agire al meglio. In questa fase verranno articolate tutte le possibili modalità operative, verrà definito e calendarizzato un elenco di attività da svolgere giorno dopo giorno, sfruttando appieno ogni mezzo a disposizione. Verrà definito il linguaggio più adatto a parlare con il proprio bacino di utenti e stabilita la periodicità dei propri interventi, sul web e sui canali fisici.

Monitoraggio dei risultati

Una volta definita e concretizzata la strategia, sarà necessario monitorare costantemente i risultati raggiunti, per capire quali scelte si stiano rivelando azzeccate e quali, invece, necessitano di essere riviste, migliorate e implementate. Soli un tale approccio permette di accrescere nel tempo la forza comunicativa della propria attività.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.