Scoprire Ostuni: suggestioni per tutti i turisti

Ostuni

Ostuni è una delle mete più iconiche della Puglia, località in grado di attirare visitatori costantemente facendo leva su un’offerta turistica completa e variegata. Hotel, residence e b&b a Ostuni lavorano a pieno regime per tutto l’anno, a testimoniare come la ‘Città Bianca’ sia stata capace di svincolarsi dalle logiche del turismo estivo, che invece condiziona gran parte del turismo di Puglia.

Lo skyline bianco di Ostuni

Ostuni rapisce al primo sguardo. Merito soprattutto del suo profilo, da ammirare e contemplare anche a distanza, grazie alla locazione della città, posta a circa 200 metri sopra il livello del mare. Il colpo d’occhio è incantevole: un presepe di case bianche che splende alla luce del sole e che illumina le strade strette del borgo antico. Per secoli gli ostunesi hanno utilizzato la calce per imbiancare i prospetti degli edifici del centro e, ancora oggi, il cuore cittadino ha conservato la peculiarità che rende Ostuni unica al mondo.

Arte secolare

Ostuni è anche convergenza e incontro di culture e arti. La sua storia – assimilabile a quella di gran parte delle città pugliesi, soprattutto quelle sul mare – è storia di domini, invasioni, intrecci, incontri e scontri. Dalle tensioni romaniche agli stilemi bizantini, passando per il fascino gotico e le influenze rinascimentali, ogni stile si armonizza in un unico coerente che si fa narrazione viva della storia di Puglia.

Il mare di Ostuni

Ostuni è inoltre meta marina che, nel corso degli anni, è stata ripetutamente insignita delle Bandiere Blu di FEE e delle 5 Vele di Legambiente, riconoscimenti che conquista consecutivamente dal 1994. La costa è di sabbia bianca e si riflette nel mare cristallino dell’Adriatico.

Archeologia e storia millenaria

Ostuni fu una delle prime realtà pugliesi ad accogliere le popolazioni messapiche, già oltre 30 mila anni fa. Nel corso degli anni ‘90, i lavori del Prof. Donato Coppola portarono al rinvenimento di una serie di reperti antichissimi, tra cui la famosissima Donna di Ostuni, scheletro di una puerpera ventenne e del suo feto. Intorno ai resti delle donna con il figlio è stato realizzato il parco archeologico e naturalistico di Santa Maria d’Agnano, che si estende tra la città bianca e il vicino centro di Fasano.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.