Crea il migliore anno della tua vita


Alla fine di ogni anno, o in occasione del compleanno, molte persone prendono il tempo per riflettere e guardare avanti.

Per cominciare a ricevere i benefici di una piccola auto-riflessione, ecco alcune domande che puoi porre a te stessa/o.

Queste domande possono essere guardate una volta l’anno, una volta al mese oppure ogni volta che sei alla ricerca di una direzione nella tua vita. Il mio invito è di fartele più di una volta all’anno.

Otterrai molto di più dalla tua vita se sei più consapevole di ciò che stai creando.

Alcune delle domande sono tratte dal libro L’Anno Migliore della tua Vita di Jinny S. Ditzler.

Queste domande sono state progettate per aiutarti a prendere il tempo per chiudere l’anno e per formulare il nuovo anno a partire da una tabula rasa. Lavorando sulle seguenti questioni chiuderai quest’anno con forza in modo da poter avere lo spazio per costruire un nuovo “me” per il nuovo anno.

Guardando quest’ultimo anno…

1. Per cosa voglio essere apprezzata/o?

2. Che cosa ho ottenuto?

3. Che cosa voglio realizzare che non ho ancora realizzato? (Ho ancora voglia di farlo?).

4. Che cosa ho detto che avrei fatto che invece non ho fatto? (Ho ancora voglia di farlo?).

5. Con chi ho bisogno di essere in comunicazione?

6. Quali sono state le mie più grandi delusioni?

7. Che cosa ho imparato? (Elenca tre lezioni che faranno la grande differenza se le ricordi quest’anno. Considerale come linee guida per il prossimo anno).

Cambiare i modelli

1. Come ti limiti e come puoi trasformare queste azioni per essere efficace?

2. Che cosa dici a te stessa/o per spiegare i tuoi fallimenti? (Queste false credenze sono il tuo paradigma limitante).

3. Inserisci il tuo paradigma limitante.

4. Inserisci il tuo nuovo paradigma che deve essere tuo personale, positivo, espresso al tempo presente, con forza e con parole semplici, che punta ad un futuro emozionante.

5. Leggi il tuo nuovo paradigma ad alta voce quando ti svegli e prima di andare a dormire ogni giorno. Insegna al tuo subconscio che questo è il tuo paradigma.

Guardando al futuro

1. Quali sono i tuoi valori personali? Cosa conta di più nella tua vita? Che cosa ti orienta nell’agire?

2. Quali ruoli giochi nella tua vita? (Elencane otto o più). Poi elencane di nuovi che desideri inserire nella tua vita nel prossimo anno. Valuta ogni ruolo su una scala da 1 a 10, dove 10 è il più importante.

3. In quale area della tua vita c’è disequilibrio? Se potessi mettere un problema alle spalle, una volta per tutte, quale sarebbe?

4. Quale ruolo e’ il tuo obiettivo principale per il prossimo anno? (In che ruolo vuoi un risultato rivoluzionario? Se potessi mettere un segno di spunta ad uno di questi ruoli, da manifestare entro la fine del prossimo anno, dimostrando che ti senti bene per come lo stai giocando, quale ruolo sarebbe?).

5. Quali sono i tuoi obiettivi per ogni ruolo?

Questo metodo funziona se lo segui per almeno una settimana o due, facendoti le domande di cui sopra. Scrivile e rispondi per iscritto parecchie volte. Poi, dopo averlo fatto per tutte queste domande, rispondi a una domanda finale:

Che cosa voglio realizzare e chi voglio essere il prossimo anno?

Ricorda il detto: “Se non riesci a pianificare, pianifichi di fallire”. Concediti il tempo di riflettere su cosa ti aiuterà a creare la vita che vuoi veramente per il nuovo anno. Ci vuole solo una o due ore. Non ti meriti di meglio che accontentarti di ciò che si presenta quando non riesci a pianificare?

Ovviamente sì!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.