Le consulenze per fare pubblicità all’azienda


Una delle forme di pubblicità più comuni, e sicuramente vincente, molto vincente, è i volantini. Foglio di carta che varia da misura a misura, fino ad arrivare al formato di A3. Composto da un foglio normale o piegato in due come se fosse un giornale. La carta può variare di peso, di colore, così come la stampa può avere colori a tinta unita o colori vari.

Oggi si utilizza soprattutto la stampa in quadricromia, cioè la stampa a più colori, cioè si avvale dell’utilizzo dei tre colori principali, ciano, giallo, magenta più l’aggiunta del nero. Con questi quattro colori si possono realizzare quasi tutti i colori esistenti in natura, fatta eccezione per i colori fosforescenti e l’oro e l’argento. La stampa in quadricromia viene stampata su supporto bianco, ovvero, carta di colore bianco.

La maggior parte dei supermercati utilizza ormai il volantinaggio, ossia la consegna di volantini in giro per le strade e con il porta a porta, infilando i volantini sotto i tergicristalli delle auto, nelle cassette della posta o consegnati direttamente nelle mani dei cittadini. Il volantino è forse la forma pubblicitaria più diretta perché arriva come supporto immediato, un pezzo di carta che arriva direttamente nelle mani dell’utente che, se interessato, può conservarlo e utilizzarlo all’occasione e conservare così le informazione che esso contiene: numero di telefono, indirizzo, prodotti, prezzi etc.!

Per effettuare il volantinaggio si utilizzano in genere ragazzi giovani, spesso studenti in cerca di un lavoro per mantenersi agli studi. In più si tratta di una sana attività perché permette di camminare molto, vedere posti e luoghi e conoscere molte persone, non sono rare infatti persone che si sono conosciute, fidanzate e poi sposate grazie a volantinaggio.

È importante sottolineare l’importanza della stampa volantini per le informazioni che reca sulle sue facciate. Le informazioni inoltre possono essere confrontate con altri volantini e grazie a questo confronto possiamo stabilire qual è il prezzo migliore ed il pezzo migliore. Cioè miglior prezzo alla miglior qualità. Perché ciò avvenga è necessario che il volantino abbia un aspetto piacevole, diretto, che sia capace di colpire immediatamente chi legge, che piaccia, che sia semplice e diretto. Il linguaggio deve essere chiaro e perché chi legge si stanca subito. È importante evidenziare subito le cose importanti che vogliamo che l’utente legga e percepisca come cosa importante.

Per un volantino stampato bene c’è bisogno di qualità, di competenza, di professionalità. Un volantino buono deve avere dietro una buona tipografia o litografia come si chiamano oggi. È importante rivolgersi alla ditta giusta perché questo è alla base di tutto il lavoro.

Come potete conquistare il cliente se la qualità del volantino è scadente?

Come potrebbe fidarsi di voi un utente se già il volantino si presenta poco chiaro?

Per questo motivo le tipografie di qualità annoverano tra i loro dipendenti grafici di grande competenza, stampatori professionisti e lettori pronti a correggere eventuali errori, questo per garantire all’utente una qualità impeccabile, priva di errori e soprattutto una bellezza che colpirà il cliente lasciandolo esterrefatto.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.