Come aprire un negozio di distributori automatici

distributori automatici

Decidere di aprire un distributore automatico è sicuramente una scelta lavorativa molto redditizia, che dà la possibilità di ottenere in sole poche ore di lavoro al giorno guadagni semi-automatici.
Ciò può essere la spiegazione che ha portato negli ultimi anni a far crescere in maniera esponenziale il business dei distributori automatici, sia in franchising, automatici 24 ore su 24, oltre a distributori di farmaci, bevande, snack, sigarette, preservativi e tanto altro ancora.
Se siete interessati a questo nuovo mondo lavorativo e vi piacerebbe sapere come procedere per iniziare con il piede giusto la vostra nuova attività, continuate a leggere l’ articolo.

Distributore automatico: come fare per aprirne uno

Le attività di garantiscono di ottenere un guadagno extra oltre al proprio lavoro sono davvero poche: aprire un negozio di distributore automatico è sicuramente uno di queste.

I vantaggi che si possono trarre con tale decisione sono molteplici, ovvero:

• Non richiede di investire tanti soldi, a meno che si tratta di un negozio di grandi dimensioni dove è necessario installare più di un macchinario
• È sufficiente dedicarci poco tempo, circa due ore al giorno per ogni punto vendita
• Non è necessario avere competenze particolari, basta frequentare un corso di formazione per acquisire le giuste conoscenze di manutenzione

Anche se, aprire un negozio di distributori automatici è una fonte sicura di guadagni, fare una previsione di quanto possono ammontare non è molto semplice, poiché dipende da fattori diversi.
Quest’ ultimi possono interessare il luogo dove si decide di aprire il negozio, che è bene sia nelle immediate vicinanze di scuole, uffici, palestre ad altre attività molto frequentate.
Ecco perché, è consigliabile prima di decidere il luogo esatto, fare un’ accurata valutazione della zona e individuare quale possono essere i prodotti più richiesti.

Ma come procedere per aprire il negozio di distributore automatico?
Innanzitutto, come succede per ogni altra attività, è necessario presentare la Segnalazione Certificata di Inizio Attività, chiamata SCIA, presso il proprio Comune di residenza, provvedere ad aprire la partita IVA e l’ iscrizione all’ INPS.

Inoltre, è bene sapere che, nel caso in cui si decida di installare delle macchine self service di cibo e bevande è necessario essere in possesso della relativa licenza rilasciata dall’ Asl della località in questione, mentre per poter aprire un tabacchino automatico è indispensabile richiedere l’apposita licenza per tabacchi presso l’ Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Infine, è sempre consigliato rivolgersi ad aziende specializzate nella fornitura di distributori automatici (un esempio è Vi.Da.Matik, operativa nel comune di Torino): in questo modo, sarete sicuri di avere prodotti sicuri e a norma di legge, oltre all’assistenza sull’installazione e riparazioni in caso di eventuali guasti o malfunzionamenti.

Perché conviene aprire un negozio di distributori automatici

Nella società odierna, la vita è sempre più frenetica e stressante, a causa dei tanti impegni sono in molti che non avendo il tempo necessario da dedicare agli acquisti preferiscono una soluzione rapida ed economica per le proprie necessità.

Chi infatti, non ha il tempo per fare una pausa-pranzo seduto tranquillamente in un bar o ristorante, può solo prendere una bibita e uno snack in maniera veloce, è in tal caso avere un distributore automatico nelle vicinanze è proprio ciò di cui si ha di bisogno.

Altri potenziali clienti, sono tutte quelle persone che, anche di notte escono per comprare il pacchetto di sigarette, chi invece in qualsiasi ora desidera guardare un film e necessita un distributore automatico per acquistare in pochi secondi quello che gli serve.

I prodotti che possono essere inseriti in un distributore automatico sono davvero tanti, come alte sono le possibilità di un guadagno!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.